Piano City Milano

Link
Data: 
Venerdì, 25 Giugno, 2021 - 18:00 to Domenica, 27 Giugno, 2021 - 23:00

Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 giugno torna PIANO CITY MILANO 2021, decima edizione del festival di pianoforte più atteso dell'anno, promosso e realizzato da Associazione Pianocity Milano e Comune di Milano. Dieci anni in cui il festival ha collezionato un grande successo mediatico e di pubblico con oltre 3.000 concerti che hanno coinvolto più di 3.500 pianisti italiani e internazionali.

Piano City Milano festeggerà questa nuova edizione con la musica di oltre 150 pianisti italiani e internazionali.

La manifestazione, con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, si svolgerà dal vivo in luoghi simbolo della città, con oltre 100 imperdibili concerti (ingresso libero, previa prenotazione obbligatoria) organizzati nel completo rispetto delle norme di sicurezza per la salute pubblica.

Le note dei pianoforti risuoneranno da importanti quartieri della città di Milano, attraversando splendidi luoghi come la Galleria D'Arte Moderna, Triennale Milano, il cortile d'onore dell'Università degli Studi di Milano, Volvo Studio Milano, BASE Milano, Padiglione Chiaravalle, mare culturale urbano, i Giardini di Via Mosso (ang. Via Padova), Parco Trotter, il Giardino San Faustino all'Ortica, Cascina Campazzo, l'Ippodromo Snai San Siro, i nuovi Giardini di Via Dezza (con la preview del 23 giugno), la Fondazione In-Oltre a Baranzate.

Le emozioni di Piano City Milano potranno essere vissute anche a distanza grazie a un palinsesto di dirette streaming che permetteranno a tutti coloro che non potranno partecipare dal vivo di seguire il festival.

Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano: «L'edizione 2021 di Piano City Milano è uno dei segni più evidenti della ripresa dello spettacolo dal vivo in città. Grazie infatti a 10 anni di successo sempre crescente, questo festival è entrato nel cuore di Milano: il suo ritorno dal vivo in tanti luoghi diversi e diffusi nell'intero spazio urbano è un simbolo potente di rinascita e di felicità finalmente condivisa».

Piano City Milano torna grazie a un'intensa collaborazione fra istituzioni pubbliche e imprese private che permette al festival di essere accessibile gratuitamente e presente in ogni zona della città. Un esempio di sinergia straordinaria che per la decima edizione coinvolge il Comune di Milano – Assessorato alla Cultura e tanti partner: main partner Intesa Sanpaolo e Corriere della Sera; partner Enel Energia e Volvo; partner istituzionali Fondazione Cariplo e Fondazione Bracco; Hermès per i talenti; supporter Ippodromo Snai San Siro e Conad; sustainability partner Be Charge; partner tecnici AIARP, Steinway & Sons, Fazioli, Griffa & Figli, Passadori Pianoforti, Tagliabue, Tarantino Pianoforti, Schimmel Pianos, Scorticati Pianoforti e Shigeru Kawai; media partner dell'evento Radio Monte Carlo, ViviMilano, Zero, Pianosolo e Classica HD Sky.

Importanti le collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali come il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, Conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo, Premio Venezia, Concours International Léopold Bellan, la Primavera di Baggio e il Premio Antonia Pozzi.

Decima edizione, dieci anni. Un continuo sviluppo e rinnovamento artistico che ha conquistato e continua a conquistare – anche in questi ultimi difficili anni - il cuore di Milano, e non solo, toccando anche importanti tematiche sociali e aprendosi a tutti i quartieri della città. Il Festival dal 2012 è sempre andato alla ricerca di luoghi nuovi e insoliti per raccontare la città attraverso la musica e la cultura: le note hanno risuonato dai tram, dai tetti, hanno invaso le case, i cortili le piazze, i parchi, i musei, le terrazze, le scuole, trasformando la città in un unico grande palcoscenico. Questo intenso racconto sarà anche protagonista di questa decima edizione attraverso un palinsesto di podcast che ne racconteranno il percorso e che saranno disponibili sul sito del main partner Intesa Sanpaolo (www.intesasanpaoloonair.com) e sui profili di Intesa Sanpaolo On Air sulle piattaforme Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts e YouTube.

Il programma completo degli eventi di Piano City Milano 2021 è online sul sito ufficiale della rassegna pianocitymilano.it.

INAUGURAZIONE

A inaugurare il festival venerdì 25 giugno sarà il già nominato ai Grammy Awards, Roberto Fonseca, che condurrà il pubblico della Galleria d'Arte Moderna lungo uno speciale viaggio sospeso tra tradizione e modernità, in cui i ritmi cubani intrecciano beat, tastiere retro e acrobazie.

MAIN STAGE

Il main stage nei giardini della Villa Reale sarà teatro di concerti speciali.

Sabato 26 giugno alle ore 18.00 apre Vince Tempera con un concerto che rende omaggio alle più belle colonne sonore italiane di successo (da Fellini a Tarantino), seguito alle ore 19.00 da Paolo Jannacci, che eseguirà brani contenuti nel suo ultimo album “Canterò”, oltre ad alcuni tratti dal repertorio del padre (il concerto potrà essere seguito anche in diretta streaming esclusiva sul sito di Intesa Sanpaolo gruppo.intesasanpaolo.com). Alle ore 21.00 le sorelle Katia e Marielle Labèque, rinomate per la loro speciale sinergia sincrona, presenteranno il loro ultimo album “Les Enfants Terribles”, e alle ore 22.00 Yaron Herman, pianista jazz di fama mondiale, con un background fatto di musica tradizionale israeliana e musica europea. Chiude la serata alle ore 23.00 Rita Marcotulli con un tributo a Pino Daniele, con il quale la pianista e compositrice romana ha più volte collaborato.

Domenica 27 giugno alle 18.00 Gloria Campaner eseguirà le composizioni contenute nel suo nuovo disco interamente dedicato ai 24 Preludi di Chopin. A seguire alle ore 19.00 la sedicenne figlia d'arte Frida Bollani Magoni si cimenterà in un repertorio variegato di musica jazz e riletture di brani pop presentando anche sue composizioni come il suo ultimo brano “I'll Miss You” (il concerto potrà essere seguito anche in diretta streaming esclusiva sul sito di Intesa Sanpaolo gruppo.intesasanpaolo.com). Chiudono la serata Hania Rani che porterà in scaletta il suo ultimo album “Home”, in cui racconta l'allontanarsi da luoghi familiari e del viaggio che ne segue, e alle ore 22.00 Raphael Gualazzi con un recital in piano solo tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di chicche e standard del blues/soul internazionale.

PIANO GIARDINO

I giardini della Galleria d'Arte Moderna ospiteranno nel suggestivo giardino anche uno speciale palinsesto diurno.

Sabato 26 giugno alle ore 10.00 Andrea Rebaudengo eseguirà le musiche di George Antheil, alle ore 11.00 Maria Grazia Bellocchio con le composizioni di György Kurtag. Alle ore 14.00 Erik Bertsch con brani di Feldman, Carter e Ravel, e alle 15.00 Jany McPherson con le composizioni tratte dal suo ultimo album “Solo Piano”.

Domenica 27 giugno alle ore 10.00 Sonia Candellone del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, alle 11.00 Andrea Bacchetti con musiche di Bach e Berio. Alle ore 14.00 Riopy che presenterà in anteprima il suo nuovo album “Bliss”, e alle 15.00 Francesco Grillo con i brani del suo ultimo album “The four seasons”.

Triennale Milano ospiterà in giardino sabato 26 giugno alle ore 10.00 il Duo Moretti – Ravelli con uno speciale omaggio a Paolo Castaldi e dalle ore 12.00 sarà il palcoscenico per l'esecuzione dei cinque concerti per pianoforte e orchestra di Ludwig Van Beethoven, tenuta dal Maestro Davide Cabassi. I concerti saranno eseguiti da giovani pianisti che parteciperanno a una speciale Masterclass di perfezionamento nei giorni precedenti alla rassegna, il 24 e il 25 giugno (progetto promosso e sostenuto da Hermès Italia che prosegue il suo impegno nel sostegno dei talenti anche attraverso la collaborazione con Piano City Milano).

Domenica 27 giugno alle ore 10.00 si esibirà Silas Bassa che presenterà il nuovo disco “Silas” con un omaggio al compositore argentino Astor Piazzola, seguono alle ore 12.00 Eliana Grasso, vincitrice di importanti rassegne e concorsi pianistici, e alle ore 13.00 Geoff Westley, pianista, produttore e arrangiatore di artisti pop di fama mondiale.

Il pomeriggio vedrà esibirsi alle 16.00 Bruno Canino con Sonate in sì: opera 147 di Schubert e la seconda Sonata di Shostakovic, alle 17.00 Angelo Trabace, autore, arrangiatore e tastierista che ha collaborato con vari artisti della canzone italiana, e alle 19.00 Kai Schumacher che suonerà il piano in forma analogica manipolandone la meccanica per creare suoni lontani dalle convenzioni.

Nel cortile d'onore dell'Università degli Studi di Milano (via Festa del Perdono) apre sabato 26 giugno alle ore 10.00 Giuseppina Torre con le composizioni del suo ultimo album “Life Book”, seguono alle ore 12.00 Elena Lasala e Annibale Rebaudengo per un concerto a 4 mani con musiche di Brahms, Stravinsky e Schubert. Alle ore 16.00 Gaetano Liguori con le musiche del suo ultimo disco "Un pianoforte per i Giusti" per Gariwo, la foresta dei Giusti (associazione di pace di cui è ambasciatore) e alle 18.00 Roberto Cacciapaglia che eseguirà brani dal suo repertorio e dialogherà col pubblico (modera Enzo Gentile). Chiude alle ore 20.00 Sam Beste con “The Vernon Spring”.

Domenica 27 giugno un palinsesto per due pianoforti: alle ore 10.00 Duo Feola composto da Nicoletta e Angela Feola, alle ore 12.00 Alessandro Commellato ed Elena Ballario con “Franz Liszt - Dante Symphony”, omaggio a Dante nell'anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del poeta. Nel pomeriggio alle ore 16.00 il Duo Puiu composto da Laura e Beatrice Puiu, e alle ore 18.00 Elisa D'Auria e Leonora Armellini. Chiude la serata alle ore 20.00 il Duo Chopin, formato dai pianisti polacchi Anna Boczar e Bartłomiej Kominek.

Diventato negli ultimi anni un polo culturale della città con una straordinaria vista sulla Biblioteca degli Alberi, Volvo Studio Milano ospiterà sabato 26 giugno alle 15.00 Arturo Stàltieri con uno speciale tributo a Franco Battiato e alle ore 19.00 Raphael Gualazzi si racconterà in una lesson in cui ripercorrerà il suo vissuto artistico tra parole e musica.

Domenica 27 giugno alle ore 12.00 Vinicio Capossela con la lesson “In Bianco e Nero. Dissertazioni intorno al pianoforte con Vinicio Capossela”, incentrata sulla natura animistica del pianoforte, analizzato nella molteplicità delle sue nature, e alle ore 15.00 Fanny Bracco del Concours International Léopold Bellan.

BASE Milano sarà teatro dalle ore 9.00 di sabato 26 giugno e dalle ore 9.30 di domenica 27 giugno di una prima mondiale di 14 ore della compositrice Eva-Maria Houben “Like a flash of lightning that hurries suddenly from the sky to the earth” eseguita in sette slot da Nicolas Horvath, sotto la suggestiva installazione Gaia di Luke Jerram, allestita nell'ex Ansaldo in occasione di FAROUT e in collaborazione con Forestami.

Palcoscenico d'eccezione per quattro concerti sarà l'Ippodromo Snai San Siro, che da alcuni anni è diventato un polo di aggregazione di grande richiamo. Al suo interno sabato 26 giugno si esibiranno alle ore 05.00 Cesare Picco per una speciale alba in musica dal titolo “Rituale per una nuova alba” e alle ore 10.00 il pianista Pietro Aloi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Domenica 27 giugno ospiterà alle ore 10.00 il concerto di Costanza Principe, vincitrice di premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali, e alle ore 20.00 il pianista e compositore Vittorio Cosma presenterà in esclusiva per Piano City Milano il suo nuovo progetto “Open Machine”, primo di una serie di incontri di improvvisazione in cui l'artista incontrerà diversi ospiti musicali. Per l'anteprima, Vittorio Cosma incontrerà Davide “Boosta” Dileo per una performance con due pianoforti, sintetizzatori e macchine elettroniche, in collaborazione con Snaitech.

Una preview speciale con protagonista Piano Risciò, pianoforte su ruote con mobilità elettrica, inaugurerà il 23 giugno in zona Washington il restyling dei Giardini di via Dezza, riqualificati attraverso #Enel in Circolo. Piano Risciò tonerà a coinvolgere la cittadinanza e i bambini in via Dezza anche domenica 27 giugno. In entrambe le occasioni i protagonisti dei concerti saranno gli allievi di Ricordi Music School.

Al Padiglione Chiaravalle apre sabato 26 giugno alle ore 11.30 con la pianista Ingrid Carbone con il concerto “Ingrid's PlayLiszt: visioni dantesche”. Alle ore 16.30 Luigi Palombi si esibirà in “Pieces of Stravinsky – recital” e alle ore 18.30 Sofia Neri porterà uno speciale repertorio di compositrici donne. Alle ore 20.30 si esibirà Cristiano Cancellario del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Domenica 27 giugno si apre alle ore 11.00 con Simone Sgarbanti, e a seguire alle ore 12.00 Alberto Forino con “Awaking Egos”. Nel pomeriggio si esibiranno alle ore 16.30 il giovane Guido Coppin con musiche di Schumann, Brahms, Ravel e Janàček, e alle 18.30 Alessandro Viggiano, vincitore del Premio Piano City Milano Hermès 2019.

A mare culturale urbano in programma sabato 26 giugno alle ore 10.00 Alfonso Alberti e alle ore 12.00 Luca Ciammarughi. Alle ore 15.00 Mariano Bellopede con “Ocean – Essential Soundtracks” e alle ore 17.00 piano talk di Luca De Gennaro e Francesco Gazzara per uno speciale omaggio a Tony Banks. La sera alle ore 19.00 Ettore Bove, in collaborazione con Milano Pride, presenta “Sapore d'estate”, un repertorio delle hit estive più amate e rappresentative degli ultimi vent'anni, e a chiudere alle 21.00 Marino Nahon.

Domenica 27 giugno si inizia alle ore 10.00 con una lesson sulle musiche di Luciano Chailly di Michele Fedrigotti e a seguire, alle ore 12.00, Paolo Ehrenheim con “Preludi, Fughe, Sonate (e Fantasia)”. Nel pomeriggio, alle ore 15.00, Luca Schieppati con una lesson dal titolo “Viral compilation. Ovvero: un pianista in lockdown”, alle ore 17.00 Ginevra Costantini Negri con il Piano Talk "Amici di Penna" con letture e musiche di Dumas, Rossini, Brahms, Puccini e altri. Chiudono la serata alle ore 19.00 Emanuele Torquati con le musiche di John Cage e alle 21.00 Carlo Morena che ci regalerà un viaggio attraverso la storia del pianoforte jazz.

I giardini di via Mosso (ang. via Padova), polo culturale e sociale della città nato dalla collaborazione fra Comune e Associazioni che animano il quartiere, ospiteranno sabato 26 giugno alle ore 11.00 Denis Malakhov, allievo del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, e alle ore 17.00 Enrico Intra con una speciale lesson dal titolo “Sonata a Kreutzer”. Chiudono la serata alle ore 19.00 Luca Alemagna che porterà in scena “The piano in Pride (Da Elvis ai giorni nostri)”, secondo concerto organizzato in collaborazione con Milano Pride, e alle ore 21.00 Federico Albanese con brani tratti dai suoi primi tre album "Houseboat and the moon", "The blue hour" e "By the deep sea".

Domenica 27 giugno si inizia alle ore 11.00 con gli allievi della Educational Music Academy. Nel pomeriggio alle ore 17.00 Ricciarda Belgiojoso (pianoforte), Guglielmo Prati (elettronica), Walter Prati (elettronica) e Gak Sato (tastiere) si cimenteranno in un concerto per pianoforte ed elettroniche che combina le diverse provenienze dei musicisti: contemporanea, improvvisazione, computer music, dj e club culture. Chiudono la serata alle 19.00 Max Celsi e Nicolò Cavalchini e alle ore 21.00 il pianista francese Chamberlain con le musiche del suo ultimo progetto discografico “Chanel”.

Domenica 27 giugno all'ex Piscina del Parco Trotter la seconda alba in musica, alle ore 05.00, sulle note di Thomas Umbaca con “Concert for Light Dreamers”.

Il Giardino San Faustino all'Ortica vedrà esibirsi sabato 26 giugno i pianisti del Conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo: alle 10.00 Benedetta Marzani insieme a Giorgia Bracci, alle ore 12.00 Andrea Gatti, Stefano Chiappa e Luca Bertulezzi, alle ore 16.00 Tommaso Zucchinali, Elisabetta Formenton e Daniela Guerra. Chiudono la serata alle ore 18.00 Elpidia Giardina con le musiche tratte dal musical Jesus Christ Superstar e alle ore 20.00 Fabrizio Grecchi con uno speciale omaggio ai Beatles.

Domenica 27 giugno ospiterà alle ore 10.00 il Duo Miroirs, formato dai pianisti Antonello D'Onofrio e Claudio Soviero, e alle ore 12.00 Francesco Mazzonetto con un programma che vede Beethoven come ponte di collegamento tra classicismo e romanticismo. Nel pomeriggio si esibiranno alle ore 16.00 il pianista Elia Cecino, vincitore del Premio Venezia 2019, e alle 19.00 Anna Gellan con un programma dedicato a compositrici donne. Chiude la serata alle ore 20.00 Giuseppe Maggiolo Novella con il concerto omaggio “Ennio Morricone Piano Solo”.

Agli spettatori del Giardino di Via Mosso e del Giardino San Faustino, Conad riserverà un kit di benvenuto dedicato ai quartieri e ai suoi cittadini. L'iniziativa fonda le sue basi sulla condivisione di valori tra il festival e l'azienda nei riguardi del sostegno delle comunità locali.

Piano City Milano arriva anche al parco agricolo sud, fra risaie e animali. Cascina Campazzo ospiterà sabato 26 giugno i musicisti della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado: alle ore 10.30 Marco Drufuca e Andrea David, alle ore 12.30 Daniele Panizza e alle ore 15.00 Jacopo Mattavelli. Chiude alle 17.00 Roberto Franca con il concerto “Chick Corea Piano Solo Music”.

Domenica 27 giugno alle ore 10.30 si esibirà Ilario Nicotra con musiche di Bach, Beethoven e Chopin, alle ore 12.30 Matilda De Angiolini, vincitrice del Premio A. Pozzi 2019, alle ore 15.00 i giovani pianisti di Pianofriends con “Musiche e Poesie”. Chiude alle ore 17.00 Simone Quatrana, riconosciuto tra i nuovi talenti del jazz italiano.

Grazie alla collaborazione con Fondazione Bracco, Piano City Milano 2021 arriva anche a Baranzate presso la Fondazione In-Oltre, un'ex area industriale trasformata in un vero e proprio HUB, modello di accoglienza, solidarietà e multiculturalità. La fondazione ospiterà una preview del festival venerdì 25 giugno alle ore 19.30 con l'esibizione “Canzoni d'Autore” di Luigi Ranghino.

Piano City Milano, per il decimo anno, continua a tenere al centro della propria comunicazione il racconto delle trasformazioni della città e della cura necessaria per contribuire alla sostenibilità del pianeta. Grazie a Be Charge e ai consigli sulla pagina dedicata su pianocitymilano.it, il pubblico che per andare ad assistere ai concerti utilizzerà l'auto elettrica, potrà provare il servizio gratuitamente grazie a una ricarica omaggio.

Piano City Milano è un progetto di Associazione Piano City Milano con il Comune di Milano, a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiù.

Nasce nel 2011 come primo festival diffuso della città e contribuisce all'onda di vitalità e alle sperimentazioni urbane e culturali che portano Milano a diventare la vibrante metropoli europea che è oggi. Fra i fondatori del festival e dell'Associazione, Daniela Cattaneo Diaz e Titti Santini, che hanno sempre creduto nel progetto e costruito una rete di partner sostenitori che negli anni hanno investito in Piano City Milano – nell'immaginare una diversa visione di Milano. Tra i soci fondatori dell'Associazione, anche Manuela Rosignoli e Lorenzo Carni, che curano la Direzione Organizzativa del festival. Piano City Milano 2021 vede la collaborazione di YES MILANO.

Location