Festival d'Autunno

Link
Data: 
Venerdì, 17 Settembre, 2021 - 10:00 to Domenica, 26 Settembre, 2021 - 23:00

Festival d'Autunno
XVIII edizione
ContaminAzioni e suggestioni dal mondo
dal 17 al 26 settembre 2021
Catanzaro - Teatro Politeama - Villa Margherita - Complesso Monumentale San Giovanni - Parco della Biodiversità

Una ritrovata energia e la speranza di un ritorno alla normalità. Il Festival d'Autunno riaccende i riflettori sul "palcoscenico" del centro storico di Catanzaro dopo la pausa forzata a causa della pandemia. E lo fa con un cartellone ricco e di qualità che celebra nel migliore dei modi i 18 anni di una rassegna capace sempre di sorprendere. Una "maggiore età" raggiunta con dedizione, impegno, sacrifico e per nulla scontata se si considerano le difficoltà legate a questi ultimi due anni, in cui il settore degli spettacoli ha pagato un prezzo altissimo. Questa mattina nella Sala Giunta della Camera di Commercio del capoluogo di regione, nel corso della conferenza stampa, Antonietta Santacroce ha reso noto con immutato entusiasmo "ContaminAzioni e suggestioni dal mondo", il programma della diciottesima del Festival d'Autunno, del quale è ideatrice e direttore artistico.

"Lo scorso anno - ha dichiarato Antonietta Santacroce - il cartellone del Festival era già pronto. Purtroppo la pandemia ci ha fermato, ma non ha scalfito la voglia di riprendere il percorso che avevamo tracciato negli anni. Con "ContaminAzioni" mostreremo quanto forte sia la nostra voglia di esserci ancora e di regalare a Catanzaro una rassegna più ricca degli anni precedenti. Sarà un programma che spazierà dal teatro alla musica lirica, dall'arte orafa alla musica d'autore, dalle conversazioni su temi relativi alle nostre radici alle escursioni finalizzate alla scoperta del nostro territorio. Sono diverse le novità di questa edizione. La prima è che il Festival vi terrà compagnia per dieci giorni consecutivamente: un concentrato di eventi che raramente la città capoluogo di regione ha vissuto. La seconda è che è tutto gratuito, seppur con posti limitati e comunque nel pieno rispetto della normativa anti Covid. La terza riguarda i luoghi: toccheremo le più belle e suggestive location del centro storico, dal Politeama (ormai la casa del Festival), a Villa Margherita; dal chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni" al Parco della Biodiversità, a Piazza Prefettura. La quarta: sono le numerose produzioni originali ideate dal Festival presentate in prima nazionale. Ciò che invece resta immutata è la qualità dell'offerta culturale visto che, nel cartellone, trovano posto spettacoli straordinari - alcune nostre produzioni esclusive - con interpreti d'eccezione come Tosca, Rosa Martirano, Matthew Lee, Irene Grandi, Peppe Servillo, solo per citarne alcuni con la speranza che i nostri spettatori possano regalarsi (in sicurezza) serate, per quanto possibile, spensierate. In attesa che torneremo a riappropriarci della normalità, che anche attraverso questo Festival vogliamo provare a ritrovare".

IL PROGRAMMA.

Le giornate a tema saranno il filo conduttore di tutti gli appuntamenti che si succederanno nei dieci giorni di programmazione. Ogni giorno un tema diverso che si snoderà attraverso gli approfondimenti del pomeriggio nel chiostro del San Giovanni e gli eventi serali, di volta in volta in piazza Prefettura, Parco della Biodiversità, Villa Margherita e Teatro Politeama, da sempre la casa del Festival. Dal 17 al 26 settembre il Festival d'Autunno ci condurrà nel mondo meraviglioso in cui arti e cultura saranno un unicum interessante e suggestivo. Un percorso che svilupperà tematiche sempre diverse tra loro e che vedrà protagonisti personaggi del mondo della cultura. Si partirà con l'antropologo e musicista Danilo Gatto e con l'eclettica Patrizia Giancotti: antropologa, fotografa, scrittrice, conduttrice di Radio RAI, porterà il pubblico dalle montagne della Calabria alle spiagge di Bahia e lo farà attraverso un racconto per immagini che esalta le radici ma che, allo stesso tempo, riesce a immaginare un futuro di convivenza tra i popoli.

Il Festival ospiterà Armin Wolf, lo storico tedesco di fama internazionale, secondo le cui ricerche quarantennali, Ulisse naufragò nel golfo di Lamezia, per spingersi fino a Tiriolo, la terra dei Feaci, e poi ripartire dal golfo di Squillace. Una scoperta in grado di proiettare la Calabria in una dimensione internazionale se adeguatamente sviluppata. Sui fenomeni migratori che hanno caratterizzato il popolo calabrese si intratterranno Vittorio Cappelli, storico e scrittore, docente dell'Università della Calabria e Giuseppe Sommario, esperto di fenomeni migratori e collaboratore dell'IRRE (Istituto Regionale per la Ricerca Educativa). Lo scrittore e giornalista Francesco Bevilacqua e lo scrittore-imprenditore Massimiliano Capalbo infine parleranno delle nuove frontiere del turismo 4.0.

Ognuna delle giornate a tema si concluderà con un concerto. Dalla musica tradizionale alla lirica, dal rock al blues, dalla musica italiana al rock 'n' roll sarà un susseguirsi di grandi artisti e performer. Dall'iniziale concerto di Peppe Servillo & Solis String Quartet (17 settembre), "Presentimento. Omaggio alla canzone napoletana", che verrà diffuso in streaming negli Istituti Italiani di Cultura di 200 Paesi nel mondo; a Matthew Lee (25 settembre) con il suo strepitoso concerto dedicato al rock e al blues americano degli anni 50 dei grandi Elvis Presley, Frank Sinatra, Ray Charles solo per citarne alcuni. Ancora la musica internazionale sarà protagonista dello spettacolo "John Lennon e gli altri (19 settembre). Concerto e storie di amore, morte & rock 'n' roll" con Ezio Guaitamacchi, Andrea Mirò, Brunella Boschetti, e Cristiano Godano dedicato a star leggendarie come John Lennon, David Bowie, Lou Reed, Leonard Cohen.

Un ideale ponte tra la tradizione italiana e la musica tradizionale del resto del mondo caratterizzerà il concerto "Morabeza Estate" (24 settembre) con protagonista la sublime voce di Tosca in un repertorio che spazia tra le sonorità africane e quelle del Centro-Sud America. La musica nera sarà riletta ed interpretata da Irene Grandi nel suo spettacolo "Io in blues" (26 settembre), durante il quale la cantante toscana, accanto a canzoni internazionali e italiane che spaziano dagli anni '60 fino agli anni '90, eseguirà alcuni dei suoi successi con un arrangiamento in chiave rock-blues. La musica italiana vivrà momenti di grande intensità anche con il tributo a Rino Gaetano in occasione dei 40 anni della sua morte. In "Ciao Rino", Rosa Martirano (21 settembre) si esibirà con l'Orchestra Sinfonica Orfeo Stillo, diretta dal Maestro Fernando Romano che ha anche arrangiato le musiche in chiave orchestrale.
Anche quest'anno è stata riservata grande attenzione agli artisti calabresi, coinvolti in produzioni originali - che hanno esaltato le loro professionalità, dandogli l'occasione di essere conosciuti dal vasto pubblico del Festival. Una serata (21 settembre) sarà dedicata ai vincitori del talent promosso dal Festival lo scorso anno anno "Next Generation": Eighty Way, primi classificati, e Celeste Iiritano con la sua band, terza. La musica classica e lirica sarà protagonista del "Gala d'Opera" (23 settembre) con Maria Scalzo al pianoforte e Maria Mellace, soprano e del "Giorno dei Cori" (25 settembre), con il Coro Unione italiana ciechi, il Coro Giovanile Calabrese e il Singing Cluster Choir, tre formazioni diverse ma molto coinvolgenti che presenteranno al pubblico rispettivamente: un programma di musica pop, uno di musica sacra con un omaggio a Dante e infine un excursus della musica corale dal 500 ai giorni nostri .

Saranno due le produzioni originali del Festival, entrambe concepite da Antonietta Santacroce. Il mito di Ulisse e la sua rotta in Calabria rivivranno in "Ulisse nella terra dei Feaci" (18 settembre), un suggestivo spettacolo di teatro, musica e immagini con la partecipazione di Salvo Venuto e Maria Rita Albanese, per la regia di Fulvio Calderoni, e il supporto di immagini proiettate su un grande schermo. "Argentina chiama America: Luis Bacalov e Astor Piazzolla" (22 settembre), la seconda produzione, è invece un tributo alla cultura Argentina, attraverso le musiche dei due illustri musicisti, entrambi vissuti anche in Italia, che hanno saputo tracciare un percorso innovativo con le loro composizioni, interpretate da un quartetto d'eccezione: il Classic movies quartet di Vincenzo Macrì, Paola Riccardi, Francesco Scalzo e Gaetano Bongarzone, che si alterneranno con le poesie di Borges declamate dall'attrice Romina Mazza e con le coreografie ideate da Giovanni Calabrò.

LE ESCURSIONI. La riscoperta e la valorizzazione del nostro territorio saranno un altro dei momenti importanti del Festival d'Autunno. Sei escursioni organizzate pensate per divulgare i luoghi più belli della regione, tra testimonianze storiche e paesaggi incontaminati. Un modo nuovo per conoscere da più vicino la nostra Calabria. Tutte le escursioni saranno a pagamento e prevedono un minimo di 15 persone. Per ulteriori approfondimenti consultare il sito festivaldautunno.com e per prenotazioni scrivere a info@festivaldautunno.com

Gli appuntamenti saranno gratuiti e si svolgeranno in conformità a quanto prescritto dai vigenti ordinamenti legislativi per il contrasto e il contenimento del Covid 19.

L'ingresso sarà consentito se muniti di Green Pass e sarà fino a esaurimento posti, con esclusione del Teatro Politeama dove sarà necessaria la prenotazione. Per eventuali informazioni rivolgersi al numero telefonico 351 7976071

--- in seguito alle numerose richieste da martedì 14 settembre sarà attiva la biglietteria elettronica direttamente sul sito festivaldautunno.com ---

Dettagli: 

.

- Venerdì 17 settembre 2021
Ore 10.00 - Tour esperienziale | Escursione

1° itinerario: Insediamento rupestre di Zungri - Tropea.

Giornata a tema

"IL SUD E LA CULTURA DELLE DIFFERENZE"

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 18.00
"TRENTA MINUTI CON... DANILO GATTO", antropologo e musicista
Danilo Gatto (Catanzaro, 1965), è un musicista, studioso e didatta di Catanzaro. Da quasi 40 anni si interessa di musica popolare, ambito nel quale si è specializzato sia come musicista che come ricercatore, perfezionando sul campo la conoscenza degli strumenti, del canto, e delle modalità proprie della musica tradizionale calabrese.

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 19.00
"RADICI E GAMBE: IDENTITA', SCELTE, CAMMINO"
Racconto per immagini di Patrizia Giancotti
L'antropologa Patrizia Giancotti, sul filo delle sue potenti immagini, porterà il pubblico dalle montagne della Calabria alle spiagge di Bahia, dalla filoxenìa magno-greca all'accoglienza contemporanea, dal viaggio dei nostri progenitori alla ricerca di una vita migliore alla nostra voglia di conoscere il mondo. Un racconto per immagini, un percorso di riflessione sulla pluralità culturale e le sue nuove imprescindibili prospettive, nel quale l'antico valore dell'accoglienza possa aiutarci a superare le difficoltà, indicando la rotta.

Catanzaro, Teatro Politeama, ore 21.00
CONCERTO D'INAUGURAZIONE DIFFUSO IN STREAMING NEGLI ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA DI 47 PAESI NEL MONDO

PEPPE SERVILLO & SOLIS STRING QUARTET
"PRESENTIMENTO. OMAGGIO ALLA CANZONE NAPOLETANA"

Con:
Peppe Servillo, voce
Vincenzo Di Donna, violino
Luigi De Maio, violino
Gerardo Morrone, viola
Antonio Di Francia, cello e chitarra

Peppe Servillo e il Solis String Quartet interpretano la canzone classica napoletana, tra tradizione e modernità, raccontando le storie di una città singolare e di un'umanità plurale. Peppe Servillo, che con gli Avion Travel ha vinto il Festival di Sanremo nel 2000, è voce e personaggio ben noto al pubblico, autore di colonne sonore, attore cinematografico e televisivo, ma soprattutto raffinato interprete della canzone classica napoletana, della quale ne è un simbolo.

- Sabato 18 settembre 2021

Ore 10.00
2° itinerario: Mongiana - Serra San Bruno

Giornata a tema

"LE ROTTE MEDITERRANEE DI ULISSE"
Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 18.00
Incontro con lo storico Armin Wolf

Armin Wolf , storico tedesco, docente della prestigiosa università di Heidelberg, da 40 anni realizza una ricerca sul viaggio di Ulisse, attraverso lo studio di documenti scientifici tra cui carte nautiche e viaggi in tutto il Mediterraneo centro- occidentale. Essa rivoluziona l'approccio all'Odissea considerandola il primo documento storico illustrante un viaggio reale intorno alla Sicilia e alla Calabria.

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 21.00
"ULISSE NELLA TERRA DEI FEACI"
Produzione originale del Festival d'Autunno.
Da un'idea di Antonietta Santacroce
Con Salvo Venuto e Maria Rita Albanese, voci recitanti
Regia e sceneggiatura Fulvio Calderoni
Immagini e effetti speciali e-Bag

Festival d'Autunno produce questo Spettacolo di teatro, musica e immagini, ricostruendo la rotta di Ulisse in Calabria tracciata dagli studi di Wolf, , nella terra dei Feaci cantata da Omero nel VI libro dell'Odissea. Maria Rita Albanese e Salvo Venuto sono i protagonisti di questo viaggio suggestivo, che si avvale di immagini proiettate su grande schermo, musiche ed effetti speciali, sapientemente miscelati e in grado di valorizzare la nostra regione, aprendola a una nuova tipologia di turismo archeologico-culturale, da divulgare in tutto il mondo.

A SEGUIRE

"L'evoluzione del gioiello dai tempi di Omero ad oggi" - Sfilata a cura dell'orafo Michele Affidato.
Michele Affidato è un noto maestro orafo calabrese, originario di Crotone, affermatosi in tutta Italia. La sfilata delle sue creazioni traccia l'evoluzione del gioiello dall'antica Magna Graecia ai nostri giorni.

- Domenica 19 settembre 2021

Ore 10.00
Tour esperienziale
3° itinerario: Gerace - Mammola | MUSABA

Giornata a tema

"ROCK FILES"

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 18.00

Masterclass con Ezio Guaitamacchi, critico musicale
Modera Giuseppe Panella, critico musicale

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni, Ore 21.00
"JOHN LENNON E GLI ALTRI. STORIE DI AMORE, MORTE E ROCK 'N ROLL"
con
Ezio Guaitamacchi, critico musicale e ideatore
Andrea Mirò, polistrumentista, cantante, attrice
Brunella Boschetti, vocalist
special guest: Cristiano Godano, musicista e attore

Suggestivo show multimediale, fatto di narrazione, musica, suoni e visioni che racconta di star leggendarie: John e Yoko, Leonard e Marianne, Lou e Laurie, David e Iman, Freddie e Mary, unite da diverse e spesso poco conosciute liaison umane e artistiche. Sul palco, Guaitamacchi mette in scena una sorta di "murder ballad" piena di poesia, le cui "strofe" si snodano tra momenti narrativi emozionanti, brevi tratti recitati e affascinanti visioni proiettate su grande schermo, con l'interpretazione di una dozzina di brani che hanno fatto epoca, scelti ad hoc, arrangiati in modo originalissimo ed eseguiti in chiave acustica.

- Martedì 21 settembre 2021

NEXT GENERATION
Doppio concerto vincitori del talent

Catanzaro, Anfiteatro Parco delle Biodiversità, Ore 21.00

CELESTE IIRITANO

Celeste Iritano, voce e tamburi
Emanuele Grispino, fisarmonica e violino
Giorgio Caporale, chitarra
Fabio Tropea, percussioni e batteria

Celeste Iiritano, cantante, ballerina e tamburellista da anni svolge un lavoro di ricerca della musica popolare calabrese. Accompagnata dal suo gruppo, propone un omaggio alla musica della Calabria e del Sud Italia: Un repertorio di suoni e ritmi che travolgerà il pubblico.

A SEGUIRE

EIGHTY WAY

Ilaria Farina, voce
Domenico Ciambrini, tastiere
Alfredo Iiritano, chitarre
Luciano Calabrese, basso
Alessandro Timpano, batteria
Valeria Piccirillo, violino

Gli Eighty Way, omaggiano la musica rock italiana. Il gruppo, formato da musicisti di formazione accademica, poi dedicatisi al rock, interpreta brani vocali e strumentali che danno vita a sonorità cariche di adrenalina, intersecando il mondo classico con quello rock. Due mondi paralleli che creeranno un connubio perfetto e del tutto naturale con l'inserimento del violino elettrico nel groove energico del rock.

- Mercoledì 22 settembre 2021

Giornata a tema

"DALLA CALABRIA VERSO LE AMERICHE"

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 18.00
Incontro con
Vittorio Cappelli, storico e scrittore,
Giuseppe Sommario, ricercatore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Modera Antonio Cavallaro, responsabile ufficio stampa casa editrice Rubbettino

Vittorio Cappelli è uno storico e scrittore, professore di Storia Contemporanea all'Università della Calabria che si dedica soprattutto a nuove indagini di storia sociale e culturale, che hanno per argomento l'emigrazione italiana in America Latina.
Giuseppe Sommario collabora con I'IRRE (Istituto Regionale per la Ricerca Educativa) della Toscana, esperto di fenomeni migratori italiani,in modo particolare dell'Argentina, di storia linguistica del cinema e del teatro, di tradizioni linguistiche e culturali della Calabria.

Catanzaro, Chiostro Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 21.00
"ARGENTINA CHIAMA ITALIA: LUIS BACALOV E ASTOR PIAZZOLLA"
Produzione del Festival d'Autunno

Con
Vincenzo Macrì, chitarra
Paola Riccardi, pianoforte
Francesco Scalzo, violoncello
Gaetano Bongarzone, clarinetto
Romina Mazza, Voce recitante
Giovanni Calabrò, coreografo
Concept: Antonietta Santacroce

Amore, passione e tango sono gli elementi fondamentali della musica di due grandi geni argentini vissuti entrambi per un lungo periodo in Italia: Astor Piazzolla, di cui ricorre il centenario della nascita e Luis Bacalov, protagonisti di questo originale spettacolo di musica, danza e recitazione, produzione originale del festival. I loro brani più celebri e rappresentativi, si alternano alle poesie di Luis Borges, e agli interventi di tangheri su coreografie originali, in grado di ricreare quell'atmosfera passionale e malinconica di grande suggestione, tipica del nuevo tango.

- Giovedì 23 settembre 2021

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 18.00

"GALA' D'OPERA"
Con
Maria Scalzo, pianoforte
Maria Mellace, soprano

Le più famose arie d'amore scelte tra le pagine del melodramma italiano, nell'interpretazione appassionata di due giovani concertiste di talento, capaci di coinvolgere il pubblico, cantando l'amore nella sua espressione più alta e romantica.

Catanzaro, Teatro Politeama, Ore 21.00

ROSA MARTIRANO
"CIAO RINO. OMAGGIO A RINO GAETANO"

Produzione Originale del Festival d'Autunno in occasione del 40esimo anniversario della scomparsa.

Con
Rosa Martirano, voce.
Orchestra sinfonica Orfeo Stillo
Fernando Romano, Direttore e arrangiatore

In occasione del quarantesimo anniversario della scomparsa era doveroso inserire l'omaggio a Rino Gaetano, un unicum nella storia del cantautorato italiano e nella vita culturale del nostro Paese. Nella sua produzione si rivela infatti una dimensione di working class hero capace di connettere Jannacci e Beckett, l'emigrazione e il nonsense, Dylan e la Magna Grecia in un personale sentiero, su cui non aveva mai camminato nessuno. Rino Gaetano ha illuminato la canzone italiana con brani irregolari e amatissimi come: Ma il cielo è sempre più blu, Nuntereggae più, Mio fratello è figlio unico, Gianna e Berta Filava.

- Venerdì 24 settembre 2021

Ore 10.00
4° itinerario: Orme nel Parco (Zagarise)

Giornata a tema

"TURISMO 4.0. TRA TRADIZIONE E MODERNITÀ"

Catanzaro, Chiostro del C.M. del San Giovanni, Ore 18.00
Incontro con Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua, avvocato civilista ed amministrativista, giornalista pubblicista, fotografo naturalista, scrittore, alpinista e trekker per passione. Scrittore e "cercatore di luoghi perduti", ha scritto testi per la RAI e per Mondadori, Club Alpino Italiano, Touring Club Italiano, De Agostini, Edizioni Ambiente. Ha al suo attivo diciassette libri sulla natura ed i paesaggi della Calabria e sul rapporto tra l'uomo, luoghi e paesaggio.

Catanzaro, Chiostro del Complesso Monumentale "San Giovanni", Ore 19.00
Incontro con Massimo Capalbo

Massimiliano Capalbo, ideatore del Parco-avventura "Orme nel Parco", è un imprenditore e scrittore eretico calabrese. Interprete motivazionale e ambientale, è l'ideatore dell'unico parco eco-esperienziale in Calabria, tra i più visitati d'Italia: Orme nel Parco. Appassionato di comunicazione si occupa di relazionare gli uomini con la natura attraverso la conduzione di esperienze eco-sensoriali e motivazionali in ambienti naturali, è Guida Ambientale Escursionistica e dal 2010 cura il blog ereticamente.it.

Catanzaro, Teatro Politeama, Ore 21.00

TOSCA
"MORABEZA ESTATE. VIAGGIO TRA LE MUSICHE DEL MONDO"

Con:
Tosca, voce
Giovanna Famulari, violoncello e pianoforte
Massimo de Lorenzi, chitarra
Luca Scorziello, batteria
Fabia Salvucci, vocalist
Elisabetta Pasquale, contrabbasso

Cantautrice e attrice eclettica, da sempre affascinata dalle musiche popolari del mondo, Tosca ha fatto sue quelle radici sonore che ogni cultura da lei approcciata ha saputo donarle. Morabeza e` il suo nuovo lavoro in cui presenterà canzoni originali, rivisitazioni in chiave attuale di classici della musica dal mondo, brani della tradizione che ripercorrono l'amore in tutte le sue sfaccettature e a tutte le latitudini e le permettono di giocare con la sua e di intrecciarla con quella di grandi artisti con cui ha collaborato: Ivan Lins, Arnaldo Antunes, Cyrille Aime´e, Luisa Sobral, Lenine, Awa Ly, Vincent Se´gal, Lofti Bouchnak, Ce`zar Mendes.

- Sabato 25 settembre 2021

Giornata a tema

MUSICA DAL MONDO

Concerto: Il giorno dei cori
Produzione originale del Festival d'Autunno

Il Complesso Monumentale del San Giovanni, farà da cornice a un'altra produzione originale del Festival: "Il giorno dei cori". L'idea che caratterizza questo evento è quella di un concerto dei più importanti cori che svolgono la loro attività in Calabria e che propongono al pubblico un itinerario musicale eterogeneo che spazia dalla musica sacra a quella pop.

Villa Margherita Ore 18.00

Coro UICI sezione di Catanzaro
Direttore Luciana Lo Prete

Villa Margherita, Ore 19.00

Singing Cluster Choir
Direttore: Giulio De Carlo

Villa Margherita, Ore 20.00

Coro Govanile Calabrese
Organizzazione Cori Calabria
Direttore: Gianfranco Cambereri

Catanzaro, Teatro Politeama, Ore 21.30
MATTHEW LEE QUARTET
"BLUES, ROCK & LOVE"
Feat: Gennaro Porcelli, chitarre

Con:
Matthew Lee - piano e voce
Frank Carrera - chitarra
Matteo Pierpaoli - Batteria
Alessandro Infusini - Basso

Special Guest:
Gennaro Porcelli, chitarra

Il pianista e performer rock'n'roll Matthew Lee fa tappa per la prima volta a Catanzaro, con la sua band e con un ospite d'eccezione, il blues-man napoletano Gennaro Porcelli,
il blues-man napoletano Gennaro Porcelli, già apprezzato chitarrista di Edoardo Bennato nei suoi-tour. Due ore di musica, dove la carica emotiva del blues si fonde alla perfezione con l'energia del rock'n'roll: nella scaletta della serata vecchi successi dell'artista, cover intramontabili e brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico "Rock & Love". Matthew Lee è un carismatico performer, compositore, cantante e pianista dal virtuosismo straordinario, crooner unico nel panorama nazionale. Rappresenta l'orgoglio dello spirito rock'n'roll e swing, nonché della canzone d'autore italiana ispirata al mondo degli anni '50 a stelle e strisce che trova il suo spazio tra il virtuosismo di Liberace, l'anima rock di Jerry Lee Lewis, lo stile di Ray Charles, il sentimento di Frank Sinatra, l'universalità di Elvis Presley e il funambolico pianismo di Renato Carosone.

- Domenica 26 settembre 2021

Calabria avventurosa
Ore 10.00
5° itinerario: Rafting sul fiume Lao

Catanzaro, Teatro Politeama, Ore 21

IRENE GRANDI
"IO IN BLUES"

Con
Irene Grandi, voce
Saverio Lanza (o Max Frignani), chitarra
Pietro Spitilli, basso
Fabrizio Morganti, batteria
Pippo Guarnera, organo Hammond

Un live inedito nel quale Irene Grandi sarà accompagnata dai suoi musicisti di sempre e da una special Guest, un hammondista di fama internazionale: Pippo Guarnera.
Un nuovo concerto, una scaletta di canzoni internazionali e italiane che spazia dagli anni '60 fino agli anni '90, di ispirazione blues. Con qualche canzone del repertorio di Irene Grandi in un arrangiamento in chiave rock blues.

Tutti gli eventi saranno organizzati nel rispetto del Decreto legge nr. 33 del 16 maggio 2020, del DPCM del 17 maggio 2020 e di ulteriori norme vigenti alla data di realizzazione dell'evento.

Location