"Miradas cruzadas (Sguardi incrociati)"

Data: 
Martedì, 19 Novembre, 2019 - 18:00 to Domenica, 8 Dicembre, 2019 - 17:00
Tipo: 
Mostra

"Miradas cruzadas (Sguardi incrociati)"

Torna a guardare all'arte contemporanea e alla Spagna, paese ospite di questa XVII edizione, l'Horcynus Festival Metamorfosi con la mostra Miradas cruzadas (Sguardi incrociati), che porta a Messina la seconda tappa dell'esposizione a cura di Andrea Iezzi.

Il percorso espositivo, che ha un taglio del tutto diverso rispetto a quello ospitato a Matera nei mesi scorsi, gioca sul tema dello specularità, portando all’attenzione del pubblico due fotografi (l'italiano Piero Pompili e lo spagnolo Aitor Lara) e tre ceramisti (gli italiani Riccardo Monachesi Works e Sabino de Nichilo, e lo spagnolo José Luis Seara). Vengono poste in dialogo le diverse sensibilità degli artisti, il loro essere spagnoli o italiani. Il discorso è più palese nel caso dei fotografi, in quanto si presenta il lavoro di Lara realizzato a Napoli, e quello di Pompili sul porto di Vigo. Nel caso dei ceramisti il confronto è giocato su sfumature, giochi di temi e di forme.

L'evento, inserito nella cornice dell'Horcynus Festival, fa parte del progetto "La Cultura è Capitale", promosso dall'Ufficio Culturale dell'Embajada de España en Italia - Ambasciata di Spagna in Italia in collaborazione con la Fondazione CON IL SUD e in partnership con la FONDAZIONE HORCYNUS ORCA e la Fondazione di Comunità di Messina.

***INAUGURAZIONE***
Martedì 19 novembre, ore 18:00
Parco Horcynus Orca, Capo Peloro (Messina)

Intervengono:
l'Ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Dastis
il Consigliere culturale dell'Ambasciata di Spagna in Italia, Ion de la Riva
il Rettore dell’Università degli Studi di Messina Salvatore Cuzzocrea
il Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina Gaetano Giunta
il curatore Andrea Iezzi
gli artisti in mostra

L'inaugurazione si concluderà con un evento di musica contemporanea Performance per musica e immagini a cura di Alberto Valtellina e Luigi Polimeni
Musiche originali, pianoforte e theremin Luigi Polimeni
Percussioni e organetto Giacomo Farina

La mostra rimarrà aperta fino all'8 dicembre, ore 10-13:00 15-17:00. Ingresso 5 euro.

Location