"Edipo - Ferite di Luce"

Link
Data: 
Domenica, 30 Agosto, 2020 - 21:00

"Edipo - Ferite di Luce"
Teatro di Calabria
Graecalis - Il vento della parola antica
Domenica 30 Agosto ore 21
Catanzaro - Complesso Monumentale del San Giovanni

Dettagli: 

Nel suggestivo scenario del Complesso Monumentale del S. Giovanni, va in scena l'edizione 2020 di GRAECALIS.

In scena, recital dedicati alle tragedie più celebri del patrimonio classico greco, con lo scopo di ripensare la Tragedia e proporla in forma pura allo spettatore.

EDIPO -Ferite di Luce- è il primo lavoro proposto in cartellone: in scena, le vicende del celebre personaggio del mito, vittima e carnefice di se stesso, colpevole solo di non conoscere il suo destino.

"Edipo Re" è tra le opere che maggiormente destabilizza e sconvolge lo spettatore moderno, a distanza di oltre duemila anni.

La figura del doppio, l'ambiguità profonda e incolpevole di Edipo, il paradosso della luce di verità vista dal cieco Tiresia e non dal vedente Edipo, il tabù dell'incesto, il dolore straziante di essere inconsapevole vittima del proprio stesso destino: sono tutti gli elementi che rendono "Edipo Re" una delle tragedie più significative non solo sotto il profilo poetico, ma che costituisce una pietra miliare del pensiero filosofico e dell'etica occidentale.

Introduzione a cura del prof. La Rosa.

LA TRAMA
Tebe è devastata da una terribile pestilenza, inviata dal dio Apollo per punire l'assassinio invendicato del re Laio, precedente sovrano della città. Il popolo supplica Edipo, nuovo re, implorando salvezza.

Edipo decide di fare chiarezza sulla morte di Laio, e convoca l'indovino cieco Tiresia, perché sveli la verità, ma quest'ultimo accusa il sovrano di essere il colpevole dell'omicidio e profetizza per Edipo un destino di cecità e dolore che si compirà entro la fine di quello stesso giorno.

Un messo, giunto da Corinto -città di provenienza di Edipo- darà conferma dei vaticini di Tiresia: al termine di un drammatico scontro verbale con il nunzio, scoprirà infatti di essere figlio di Laio e Giocasta.

Annientato dalla verità e dal suicidio della moglie e madre, egli decide di accecarsi, per non vedere i mali di cui si era inconsapevolmente macchiato.

INGRESSO: 10 EURO

*I possessori della tessera "SOCIO SOSTENITORE DECENNALE" avranno diritto ad uno sconto del 20% sul biglietto, esibendo al botteghino la tessera.

POSTI LIMITATI E CONTINGENTATI

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

TICKET SERVICE
331.8670280

Location