Muggia Blues

Data: 
Venerdì, 30 Luglio, 2021 - 18:00 to Domenica, 1 Agosto, 2021 - 23:00

Muggia Blues
1ª edizione
30 - 31 luglio / 1 agosto 2021
Muggia (TS)

Kirk Fletcher Band
Nordgarden
Respect a night for Aretha
Cek Franceschetti & the Stompers
Enrico Cipollini & the Skyhorses
Anthony Basso feat. Ian Zavan
Daniele Tenca Trio
Jacopo Tommasini & Manlio Milazzi
Ivo Tull Trio

Festival blues con grandi artisti della scena blues locale, nazionale ed internazionale
prodotto da Good Vibrations Entertainment con la direzione artistica di Trieste is Rock e il supporto del Comune di Muggia
ENTRATA LIBERA

VENERDì 30 LUGLIO
Ex Lavatoio

ore 18.00

Anthony Basso feat. Ian Zavan
Blues, country, folk e Americana sono i generi musicali che fanno da filo conduttore nel concerto unplugged di Anthony Basso, affermato musicista friulano nel panorama rock blues internazionale. L’atmosfera acustica è l’embrione del suo stile e della scrittura dei suoi brani e, accompagnato unicamente dalla precisa ritmica del poliedrico Ian Zavan alle percussioni, prende vita uno spettacolo intimo e suggestivo allo stesso tempo, in cui si possono apprezzare appieno anima ed essenza di questi artisti.

Piazza Marconi
ore 19.30

Enrico Cipollini & the Skyhorses
Enrico Cipollini singer-songwriter di ispirazione country/blues/folk, già chitarrista e autore per diverse band, ha intrapreso da qualche anno una collaborazione stabile con la band composta da Iarin Munari alla batteria, Fabio Cremonini al violino, Roberto Catani al basso. Amici musicisti con cui ha maturato un notevole affiatamento grazie al lavoro in studio e gli spettacoli dal vivo, una vera e propria band stabile sotto il nome di Enrico Cipollini & The Skyhorses. Nel giugno 2020 hanno pubblicato l’album intitolato “Crossing” (distribuito da IRD), con un ottimo riscontro sulla stampa specializzata (Buscadero, Mescalina e altri), con dodici brani che spaziano dal blues/country al folk, fino al rock ma sempre con strumenti di natura acustica (come il dobro e il violino) e un approccio molto personale. Un incrocio (“crossing” appunto) di stili musicali e influenze diverse con un sound complessivo originale e non comune sulla scena italiana.

ore 22.00

Cek Franceschetti & the Stompers
Cek Franceschetti è un musicista, da sempre on the road, con una valigia piena di umori blues, folk e rock, ben assimilati durante i viaggi negli Stati Uniti, la sua patria musicale. È un bluesman con un percorso artistico di valore che proietta nelle sue composizioni ed interpretazioni sempre abrasive, spiazzanti e convincenti. Porta in tour il nuovissimo album “Sarneghera” che è il nome della violenta tempesta che si abbatte di tanto in tanto nel corso di torride giornate estive a Pisogne, località sulle sponde del Lago d’Iseo, dove risiede Cek Franceschetti. Il fenomeno atmosferico è la metafora estrinseca di questo nuovo episodio discografico, che segna il momento del riscatto, rimescolando le carte degli ultimi mesi e anni trascorsi.

SABATO 31 LUGLIO

Ex Lavatoio
ore 18.00

Jacopo Tommasini & Manlio Milazzi
Jacopo Tommasini, classe 1994, che fin da giovanissimo partecipa alle jam session in città, ha fondato band come i Brazos Black Suit Trio e The Enema Bandits play the music of Frank Zappa ed ha militato nei Ressel Brothers. Sarà coadiuvato da Manlio Milazzi all’armonica, strumento che inizia a suonare da giovanissimo, spinto dalla passione per il Chicago Blues e la scena blues americana degli anni ‘60 e ‘70, collaborando poi presto con numerose formazioni creando una miscela unica che lo rende uno degli armonicisti più apprezzati sulla scena blues italiana ed europea.

Piazza Marconi
ore 19.30

Daniele Tenca Trio
Sulla scena dal 2010, il milanese Daniele Tenca è uno dei più interessanti esponenti del panorama italiano. Fino a oggi Daniele ha pubblicato quattro cd (l’ultimo, «Love is the Only Law», con Guy Davis, in nomination ai Grammy Awards 2017 per il miglior album di blues tradizionale), con i quali ha raccolto gli apprezzamenti della critica e si è guadagnato l’affetto di un pubblico che ne apprezza il calore dei live e la sincerità nell’affrontare senza retorica, tematiche sociali (come la precarietà, il lavoro nero, le morti bianche e le discriminazioni) in cui chiunque può identificarsi. Nei tour a supporto dei dischi pubblicati, Daniele Tenca e il suo gruppo (Blues for the Working Class Band) hanno suonato in alcuni tra i migliori festival blues insieme ad artisti di fama mondiale quali Jesse Malin, Kyla Brox, Roland Tchakountè, Treves Blues Band, Guy Davis, Otis Taylor, Roy Rogers, Johnny Winter, Ana Popovic e Robben Ford. Daniele Tenca si è inoltre esibito più volte negli Stati Uniti dall’International Blues Challenge di Memphis al Bowery Electric di New York, al leggendario Stone Pony di Asbury Park nel New Jersey dove è salito sul palco con Bruce Springsteen ed altri musicisti di levatura internazionale (tra cui Willie Nile, James Maddock, Garland Jeffreys, Guy Davis e Joe Grushecky).

ore 22.00

Respect a night for Aretha
Show che intende omaggiare Aretha Franklin, l’intramontabile regina del soul che merita un rispetto reverenziale: è stata infatti definita non solo una delle voci più grandi degli ultimi sessant’anni, ma di tutto il Novecento! Icona della cultura afroamericana e del femminismo (di cui si fece coraggiosamente portavoce in molti brani da lei interpretati), Lady Soul cantava magistralmente ogni canzone, con un’intensità e un’originalità che le venivano dalla mescolanza tra la musica delle sue giovanissime origini (gospel e blues) e la sua capacità di trovarsi sempre in sintonia con quanto accadeva nel suo tempo. Lo show è un concerto in cui versioni e riarrangiamenti delle canzoni sono stati accuratamente scelti: alcuni brani vengono eseguiti in maniera più fedele alle versioni studio degli anni ’60, altri ricalcano i live più recenti ed altri ancora vengono riproposti in una reinterpretazione personalizzata. Nel progetto si uniscono sul palco le tre voci femminili di Elena Vinci, Joy Jenkins e Michela Grilli e una band composta da Jimmy Bolco, Marco Ballaben, Luigi Di Campo, Francesco Cainero, Angelo Chiocca e Giorgio Ruzzier.

DOMENICA 01 AGOSTO

Ex Lavatoio
ore 18.00

Nordgarden
Considerato dalla stampa del suo paese “Il miglior nuovo cantautore norvegese” ha all’attivo otto album. Artista proveniente dal songwriting classico della vecchia scuola americana, con radici ben piantate nel folk, nel blues, nel gospel e nel rock, la ricerca di questo talentuoso musicista scandinavo è orientata verso belle canzoni melodicamente ispirate e che abbiano una storia da raccontare, che vengono eseguite dal vivo con una forte dose di coraggio e passione bruciante, nel solco della tradizione di figure imprescindibili come Bob Dylan, Bruce Springsteen e Neil Young, fino ad autori più recenti come Elliott Smith, Ryan Adams e Rufus Wainwright. Innamorato dell’Italia dove ha vissuto per un lungo periodo e dove ha anche registrato un disco di cover di cantautori italiani che ha amato o incontrato.

Ivo Tull Trio
Il gruppo formatosi nel 2014, vede Giulio Roselli alla batteria, Alessandro Leonzini al basso e Ivo Tull alle chitarre e voce, quest’ultimo anche in veste di autore, propone una sua visione di blues transfrontaliero con testi anche in sloveno. Musica intensa, sfacciata ma anche delicata e poetica, suonata con chitarre artigianali costruite da Ivo con una teglia di alluminio e legno di riciclo, “cigar box guitars” e padelle per dare a questa musica sonorità di altri tempi.

Kirk Fletcher Band
Considerato uno dei migliori chitarristi blues al mondo, Kirk Fletcher ha ottenuto il rispetto e il plauso di critici, colleghi e fan di tutto il mondo. Il suo modo di suonare e cantare pieno di sentimento non manca mai di emozionare il pubblico, e il suo approccio unico alla musica rhythm & blues è allo stesso tempo moderno e sincero. Kirk Fletcher ha la reputazione di essere un artista autentico; è stato nominato cinque volte ai Blues Music Award e nel 2015 candidato al British Blues Award. “Hold On” è stato nominato come miglior album di blues contemporaneo nel 2019. Il recente album “My Blues Pathway” è stato nominato come miglior album nel 2020. Ha iniziato giovanissimo la sua carriera suonando con moltissimi gruppi di primo piano come Fabulous Thunderbirds, Kim Wilson, Charlie Musselwhite, Janiva Magness, Finis Tasby, The Mannish Boys. Ha inoltre collezionato importanti collaborazioni con artisti di fama mondiale fuori dal circuito blues come Cyndi Lauper ed Eros Ramazzotti. Ha pubblicato quattro album in studio e un album dal vivo. Il suo stile chitarristico, caldo e tagliente, con cui spazia dal classico Chicago, Delta e West Coast Blues fino alle sonorità più contemporanee che interpreta con grande intensità, gli ha tributato riconoscimenti internazionali.

Location