Angelo Aligia e Franco Salemme

Data: 
Domenica, 8 Luglio, 2018 - 21:00 to Domenica, 9 Settembre, 2018 - 23:00

Angelo Aligia, Franco Salemme
Testo di Andrea Romoli Barberini
Inaugurazione domenica 8 luglio 2018 ore 21 (fino al 9 settembre 2018)
Torretta del semaforo. Via Dante Alighieri n. 5 - Diamante (Cs)
Ingresso e orario: tutti i giorni dalle 19 alle 24. Ingresso libero
Con il patrocinio di: Comune di Diamante. Assessorato alle Politiche Culturali; DAC - Diamante Arte Contemporanea

Due artisti, Angelo Aligia e Franco Salemme, due ambienti della Torretta ubicata nel centro storico di Diamante, due universi espressivi chiari e distinti, ma con insospettabili prossimità: sono questi gli elementi della proposta espositiva, sostenuta dall'Assessorato alla Cultura, che accompagna l'estate 2018 del suggestivo borgo tirrenico calabrese.
Mare Nostrum è l'installazione site specific presentata da Angelo Aligia.
[...] Qui tutto si gioca su elementi evidentemente primari dai chiari rimandi: la terra, l'acqua, le presenze. Presenze da individuare nelle parti bianche, sommariamente sagomate in legno, che galleggiano nell'acqua di semplici ciotole fittili, che a loro volta si ripetono ordinatamente e simbolicamente, come un'eco visiva, per rinviare all'unità di terra, acqua e storie ed evidenziare tutto ciò che il Mediterraneo è stato, è e sarà: luogo di scambio, di convivenze non sempre facili, fughe e ritorni, transiti e migrazioni, drammi, tragedie e miti.
[...] Sarebbe certamente riduttivo leggere in quest'opera l'intenzione di trattare esclusivamente l'attualissima quanto spinosa questione dei flussi migratori con annessi ammonimenti morali. Aligia, nel suo lavoro, non si è mai spinto oltre una certa nostalgia per i valori di un tempo perché, di fatto non è, né vuole essere, un artista didascalico.
Diversa è la proposta di Franco Salemme che utilizza l'ambiente della torretta a lui destinato per mostrare, per la prima volta nel suo luogo d'origine, una selezione di opere a parete appartenenti al ciclo Visioni mediterranee, della sua ricerca più attuale.
Questi accattivanti manufatti si presentano sostanzialmente come quadri non dipinti, ma realizzati con una tecnica che assembla, quasi in una inedita rilettura delle tecniche musive, frammenti in legno di varia forma, misura e colore.
[...] Fedele all'uso del legno, che ha elevato a proprio materiale d'elezione tanto in scultura quanto nel design del mobile, Salemme trova nei saggi più significativi di questo ciclo recente un particolare lirismo che si esalta non soltanto nel concetto di appropriazione, recupero e risemantizzazione, quindi rinascita, di frammenti recuperati e adattati, ma anche e soprattutto nell'esaltazione del logorio del tempo e della salsedine sulle diverse superfici. E' in questo modo che si impongono allo sguardo non soltanto le trame geometriche, date da forme e colori dei diversi legni [...] ma anche i traumi, le abrasioni, le frastagliate lacune di vernici e dorature, un tempo impeccabili, e che solo così, ora, possono celebrare l'inesorabile e sublime forza trasformatrice del tempo. [...]
Dal testo di presentazione in catalogo di Andrea Romoli Barberini

Location